acquari_piante_guide_database

Le ultime piante inserite sono:

 -   Staurogyne repens
 -   Hygrophila pinnatifida
 -   Riccia fluitans
 -   Echinodorus quadricostatu ...
 -   Hygrophila polysperma
 -   Ludwigia helminthorrhiza
 -   Phyllanthus fluitans
 -   Anubias barteri var. nana ...
 -   Hydrocotyle sibthorpioide ...
 -   Proserpinaca palustris Cu ...
 -   Cyperus helferi
 -   Spiky Moss ... Taxiphyllu ...
 -   Hottonia palustris
 -   Riccia sp. ''Dwarf''
 -   Littorella uniflora
 -   Polygonum sp.
 -   Vallisneria nana
 -   Utricularia graminifolia
 -   Blyxa japonica
 -   Fissidens fontanus
 -   Weeping Moss ... Vesicula ...
 -   Riccardia
 -   Barclaya Green
 -   Echinodorus cordifolius s ...
 -   Echinodorus 'Red Flame'
 -   Barclaya longifolia
 -   Taiwan moss
 -   Cryptocoryne crispatula v ...
 -   Ludwigia glandulosa peren ...
 -   Pistia stratiotes
 -   Najas guadelupensis
 -   Myriophyllum tuberculatum ...
 -   Hemianthus micranthemoide ...


ELENCO COMPLETO
   

  mancano molte piante ... appena troverò
l e foto inserirò anche le altre schede ...
  se vuoi contribuire con le tue fotografie
i inviale a
info@plantacquari.it

  indicando nome e cognome per il
  copyright.
 
   
   
   
  
  
  
   
   
  

   altri ...
 

COME PREPARARE I LEGNI PRIMA DELL'INSERIMENTO IN ACQUARIO.

Molti mettono in vasca legni raccolti in natura, io non l'ho mai fatto, non per pigrizia (tra l'altro abito in campagna e di legni che ne sono finchè voglio) ma per paura di compromettere la salute dell'acquario. I legni venduti nei negozi sono sicuramente secchi e sterilizzati a dovere; quelli presi in natura potrebbero marcire causando gravi problemi.

Per preparare un legno nuovo acquistato in negozio, potete seguire questa semplice guida.

1) il legno deve essere accuratamente lavato

2) il legno va fatto bollire in acqua per almeno 3 ore; in questo modo il lengo verrà disinfettato e perderà gran parte dei tanini presenti al suo interno. Mentre si svolgono queste operazioni bisogna prestare la massima attenzione per evitare di scottarsi. Spesso i legni sono più grandi delle classiche pentole, in questi casi possiamo far bollire un pezzo di legno per volta; quando una parte di legno è stata fatta bollire, bisogna sostiruire l'acqua sporca con dell'acqua pulita e ripetere le operazioni immergendo le altri parti del legno.
La bollitura può durare pochi minuti se si vuole che il legno una volta in vasca rilasci i tanini; questo darà all'acqua una colorazione ambrata, molto naturale e favorevole ad alcune specie di pesci, l'unico sconveniente è che l' acqua scura lascia passare meno luce e le piante più basse potrebbero soffrirne.

    

3) dopo la bollitura, il legno molto probabilmente continuerà a galleggiare; per fare in modo che assorba ancora dell'acqua possiamo lasciarlo in ammollo in un secchio. A seconda del tipo di legno e delle dimensioni, possono volerci anche diversi giorni. Se il legno dopo la bollitura non dovesse più galleggiare, và lasciato almeno 24 ore in ammollo in un secchio per permettergli di raffreddarsi.

4) Già dopo poche ore dopo l'inserimento del legno in acquario, su di esso appariranno delle muffe che in parte verrano mangiate dai pesci e in parte potremo asportare quando effettueremo il cambio dell'acqua.

Queste muffe non sono dannose, sono solo dovute al naturale adattamento del legno alle codizioni della vasca.

plantacquari.it NON si assume nessuna responsabilità nel caso di danneggiamento dei vostri acquari o danni a persone o cose derivanti dall'articolo.



Copyright © plantacquari.it tutti i diritti riservati

  E' vietato l'utilizzo, anche se parziale, dei testi e delle Fotografie pubblicate nel sito senza l'autorizzazione scritta del detentore dei diritti   
d'autore della fotografia stessa.