acquari_piante_guide_database

Le ultime piante inserite sono:

 -   Staurogyne repens
 -   Hygrophila pinnatifida
 -   Riccia fluitans
 -   Echinodorus quadricostatu ...
 -   Hygrophila polysperma
 -   Ludwigia helminthorrhiza
 -   Phyllanthus fluitans
 -   Anubias barteri var. nana ...
 -   Hydrocotyle sibthorpioide ...
 -   Proserpinaca palustris Cu ...
 -   Cyperus helferi
 -   Spiky Moss ... Taxiphyllu ...
 -   Hottonia palustris
 -   Riccia sp. ''Dwarf''
 -   Littorella uniflora
 -   Polygonum sp.
 -   Vallisneria nana
 -   Utricularia graminifolia
 -   Blyxa japonica
 -   Fissidens fontanus
 -   Weeping Moss ... Vesicula ...
 -   Riccardia
 -   Barclaya Green
 -   Echinodorus cordifolius s ...
 -   Echinodorus 'Red Flame'
 -   Barclaya longifolia
 -   Taiwan moss
 -   Cryptocoryne crispatula v ...
 -   Ludwigia glandulosa peren ...
 -   Pistia stratiotes
 -   Najas guadelupensis
 -   Myriophyllum tuberculatum ...
 -   Hemianthus micranthemoide ...


ELENCO COMPLETO
   

  mancano molte piante ... appena troverò
l e foto inserirò anche le altre schede ...
  se vuoi contribuire con le tue fotografie
i inviale a
info@plantacquari.it

  indicando nome e cognome per il
  copyright.
 
   
   
   
  
  
  
   
   
  

   altri ...
 

Realizzazione plafoniera sospesa 3*24w T5



Premessa:
Il mio progetto non vuole avere la presunzione di ritenersi innovativo o particolare, quindi l’articolo, potrà risultare utile solo per ricavare qualche spunto di partenza.
I l progetto può essere adattato a qualsiasi tipo di lampada T5 o T8, ovviamente tenendo in considerazione le diverse caratteristiche delle lampade.

Materiale necessario:

Per la realizzazione della plafoniera ho utilizzato,
1 lastra in vetro 60*25,5
1 tavola di legno 60*30
2 tavole 60*10
2 tavole 30*8
mi raccomando tenete in considerazione che le misure sono approssimative e variano in base allo spessore del legno.
3 tubi T5 da 24w, nel mio caso 2 philips 865, e uno 965.
3 ballast elettronici (recuperati da lampade a risparmio energetico) da 24w o superiori.
2 cavi elettrici muniti di spina(se ne possono usare tre se si vogliono mantenere le tre accensioni separate, io ho preferito lasciare le due esterne collegate insieme e quella centrale a parte)
2 kit di sospensione per plafoniere.
Viti, filo, nastro isolante, saldatore a stagno e altri piccoli attrezzi da lavoro, nulla che non si possa tranquillamente avere in casa.

Realizzazione:

La realizzazione della plafoniera non richiede a mio avviso particolari spiegazioni, il progetto è molto semplice, e senza particolari difficoltà. In pratica sono state incollate le varie lastre di vetro e successivamente sono state verniciate.Ovvio che un minimo di manualità con il legno è richiesta.
Lungo i lati corti ho praticato dei fori delle dimensioni di una moneta da 1 euro per garantie un adeguato raffreddamento all'impianto elettrico.
Foto “buchi”



Altro particolare rilevante, sta nella preparazione della “corsia” per l’inserimento del vetro protettivo. Per questo motivo ho lasciato i due lati corti leggermente più piccoli e ho inserito sui lati lunghi una piccola listella di legno per sorreggere il vetro.
Probabilmente risulta più semplice vedere la foto che capire dalle mie spiegazioni.



Io ho, per ora, lasciato la parte interna della plafoniera, rivestita di un sottile strato di plastica bianca, che funge da “riflettore”, non sono ancora riuscito a trovare una soluzione migliore, dato che l’alluminio anodizzato non l’ho trovato.

Per la realizzazione del circuito elettrico, come ho già detto ho preferito lasciare i due tubi esterni collegati insieme, e quello centrale a parte, in questo modo potrò accenderli separatamente.
Il circuito è molto semplice, basta prendere un ballast da una lampada a risparmio energetico, collegare i due fili all’alimentazione e gli altri 4 al tubo.





Ricordo che è meglio utilizzare ballast dello stesso wattagio del tubo utilizzato, o al massimo di wattaggi leggermente superiori.
Una volta completato l'impianto elettrico, il tutto è stato fissato all'interno della plafoniera in legno e fissato con delle fascette di plastica.



Dopo aver inserito il vetro la plafoniera è stata appesa con l'apposito kit.
Una valida alternativa ai kit di sospensione commerciali sono le catenelle argentate facilmente reperibili in ferramenta.

Conclusioni:



Come già detto in apertura, il progetto è piuttosto semplice e per nulla innovativo.
L’articolo vuole essere solo un punto di partenza per idee anche diverse.
Volevo ringraziare Franco e Luciano per la gentile collaborazione e la pazienza dimostrata nel sopportarmi; e Matteo che mi ha permesso di pubblicare l’articolo.
Per eventuali dubbi e chiarimenti, contattatemi via mail: maximino-1@libero.it oppure mi trovate sul forum con il nickname Stardom.

Grazie per la vostra attenzione.
A presto Massimo.

plantacquari.it NON si assume nessuna responsabilità nel caso di danneggiamento dei vostri acquari o danni a persone o cose derivanti dall'articolo.

Fate tutto a vostro rischio e pericolo, e vi ricordo sempre di eseguire i vostri lavori a corrente staccata dalla rete e vestendo sempre accessori protettivi!



Copyright © plantacquari.it tutti i diritti riservati

  E' vietato l'utilizzo, anche se parziale, dei testi e delle Fotografie pubblicate nel sito senza l'autorizzazione scritta del detentore dei diritti   
d'autore della fotografia stessa.